Menù

Menù

lunedì 8 settembre 2014

CROSTATA ROCHER

Ho sperimentato questa nuova crostatina in questi giorni ... non voglio mai smettere di sprerimentare ! 
Ingredienti per la frolla
  • 500 gr farina farro bianca 
  • 250 gr zucchero di canna
  • 140 gr olio di semi di mais
  • 125 gr acqua 
  • 12 gr lievito per dolci 
  • 1 baccello di vaniglia (anche vanillina o altro aroma a piacere)  
Ingredienti per la crema pasticcera alla gianduia
  • 500 gr latte di soia 
  • 160 gr zucchero di canna 
  • 125 gr tuorlo
  •   27 gr farina (io ho usato quella di ceci!) 
  •   30 gr pasta di gianduia 
Guarnizione :
  • 1 ciccolatino Ferrero Rocher 
  • granella di nocciole tostate (o croccante sbriciolato) 
Procedimento per la frolla

Sciogliete lo zucchero nell'acqua ed unitevi l'olio
Mescolate bene finché lo zucchero si sarà sciolto del tutto  
Otterete un composto liquido ed oleoso, del colore del caramello 


Aggiungete dunque, pian piano, la farina e poi la vaniglia (vanillina o altro aroma a vostra scelta) 


Si formerà un impasto molto morbido e granuloso 


Raggruppatelo in una palla all'interno del vostro contenitore e lasciatelo riposare pochi minuti



Nel frattempo, prendete un piatto fondo e rivestitelo con della pellicola trasparente formando una croce (mettendo cioè due fogli , uno in senso orizzontale e l'altro in senso verticale ... l'incrocio dei due fogli deve rimanere in corrispondenza del fondo del piatto


Versatevi l'impasto e compattatelo bene all'interno del piatto 



Avvolgetelo con la pellicola, ripiegando i quattro lembi su se stessi, cioè sopra il panetto, e richiudeteli a formare una pacchetto 



Riponetelo in frigorifero per una notte, deve rassodare molto bene
Se non lo lascerete tutto il tempo necessario al fresco, non riuscirete poi a stendere la frolla 
Se non avete tempo di aspettare, mettetelo pure in frezeer per 1 ora almeno


Procedimento per la crema pasticcera alla gianduia :


In un primo pentolino mettete a bollire il latte di soia 
In un secondo pentolino mischiate lo zucchero di canna, i tuorli, la farina e la pasta di gianduia








Versate a filo il latte (che avrà raggiunto il bollore) 




Lasciate cuocere a fuoco medio, continuando a mischiare energicamente finché il composto liquido non si addenserà 
Dovrà bollire per almeno 10/15 min. per essere certi che la farina si cuocia ... altrimenti , ne rimarrà il retrogusto farinoso ...







Toglietela dunque dal fuoco, lasciatela raffreddare, copritela con della pellicola trasparente a contatto e riponetela in frigorifero (io ce la lascio almeno 1 notte) 

Il giorno dopo, stendete la frolla nello stampo che avete scelto
Bucherellate il fondo (per evitare che si gonfi troppo in cottura) 


Farcite con la crema di gianduia (tenetene da parte giusto la punta di un cucchiaino da te, per fissare poi il cioccolatino)

Formate il reticolato con la pasta rimanente e spolverizzatela con la granella di nocciole tostate (oppure col croccante che avrete sbriciolato in un frullatore)

E voilà! E' pronta da infornare a 180° per 30 min. (regolatevi poi voi col vostro forno!) 

Quando (una volta sfornata) si sarà raffreddata, spruzzate un poco di crema di giunduia al centro della crostata e riponetevi sopra il cioccolatino Ferrero Rocher

Eccola ... finalmente : 




Qualche dettaglio da vicino : 




E' davvero goduriosa ed in più è molto genuina perchè contiene solo pochissimo uovo (quello che ho utilizzato per la crema, per altro solo il tuorlo ... per il resto, non c'è nè burro nè alcun altro ingrediente di origine vaccina)  
Anche la farina di farro, inoltre è molto più digeribile di quella normale perché il contenuto di glutine è ridotto 

Comunque, provatela e fatemi sapere se vi piace ... 

Smack

 














Nessun commento:

Posta un commento